730 Precompilato Medici: obbligo di invio dati sanitari dal 2016

Secondo il nuovo decreto che regolamenta l’invio dei dati sanitari dei contribuenti al MEF/Agenzia delle Entrate, a partire dal 2016 tutte le strutture sanitarie accreditate, i medici iscritti all’albo, gli odontoiatri e le farmacie dovranno inviare al Sistema Tessera Sanitaria i dati sulle prestazioni erogate durante l’anno, con l’indicazione della spesa per ogni assistito.

Ecco come accedere al 730 Precompilato Medici, quali sono le sanzioni previste per mancato invio e le modalità di invio dei dati.

730 Precompilato Medici: Come accedere al Sistema per l’invio

Per quanto riguarda i medici che abbiano già le credenziali per l’accesso al Sistema Tessera Sanitaria, questi potranno utilizzare le stesse credenziali per effettuare l’accesso e inviare i dati di spesa per la compilazione del 730.

Tutti i medici e odontoiatri che, invece, non hanno ancora le credenziali d’accesso possono ottenerle, seguendo questi semplici step:

  1. Presentarsi alla sede provinciale dell’Ordine dei Medici di propria competenza e chiedere i dati di accesso
  2. Accedendo al sito del sistema TS
  3. Registrandosi al sito con una specifica modalità di riconoscimento basata su una serie di controlli:
  4. Inserendo il nominativo corrispondente ai dati forniti dall’ OdM
  5. Inserendo i dati della tessera sanitaria in corso di validità
  6. Verificando il proprio indirizzo di posta certificata (PEC)
  7. Inserendo un codice di verifica captcha 

Sanzioni per mancato invio

Nel caso in cui non venissero inviati i dati, secondo l’articolo 23 del Dlgs 158/2015, da Gennaio 2017 si incorrerà in una sanzione di 100 euro per ogni comunicazione, per una somma massima di 50mila euro.

E’ però possibile evitare la sanzione, effettuando una trasmissione dopo 5 giorni dalla ricezione della segnalazione da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Se, invece, la trasmissione verrà effettuata dopo 5 giorni, ma entro i  60 giorni dalla scadenza, la sanzione sarà ridotta a un terzo con un massimo di 20mila euro. 

Come inviare i dati al Sistema TS con GIPO

Nel caso in cui utilizziate il Software GIPO per l’erogazione delle fatture, non avrete nessun problema per l’invio del file al Sistema Tessera Sanitaria.

Se, invece, non utilizzate ancora GIPO come sistema gestionale, potremo aiutarvi con il vostro 730 Precompilato Medici, grazie a un nostro modulo per la realizzazione e l’invio al Sistema TS.

Vuoi saperne di più? Visita la nostra pagina dedicata al 730 Precompilato Spese Mediche!

icona call center Vuoi parlare con un nostro esperto?

Chiama il numero verde 800 944 311 oppure contattaci

Chiamaci Scrivici