Sanità privata? Più veloce e meno costosa di quella pubblica

La Sanità privata è più efficiente e a volte anche meno costosa di quella pubblica. Lo rivela un’indagine condotta da Crea (Consorzio per la Ricerca Economica Applicata in Sanità), commissionata dalla Funzione Pubblica Cgil e dalla Fondazione Luoghi Comuni, e presentata lo scorso marzo a Roma. La Sanità privata conviene di più, sia per i tempi di attesa, molto più brevi del SSN, sia per i costi, sostanzialmente allineati a quelli del pubblico.

Servizio Sanitario Nazionale: sempre più lento e sempre meno conveniente? Sembrerebbe di sì

Il report realizzato da Crea, “Osservatorio sui tempi di attesa e sui costi delle prestazioni sanitarie nei Sistemi Sanitari Regionali”, nasce da uno studio che ha riguardato quattro regioni italiane (Lombardia, Veneto, Lazio e Campania) e che, insieme, rappresentano il 44% della popolazione italiana, su un campione di oltre 26 milioni di utenti. L’indagine si è concentrata sulle prestazioni mediche “non prescritte come urgenti” relative al periodo 2014-2017. Ecco cosa è emerso:

1) Sanità pubblica: tempi di attesa sempre più lunghi

Nel corso degli anni i tempi di attesa per le visite mediche nelle strutture pubbliche sono diventati sempre più lunghi. Per una visita ci vogliono mediamente 65 giorni, mentre nel privato l’attesa è di circa 7 giorni.
Il SSN garantisce la tempestività di accesso solo per le prestazioni urgenti, mentre è un “servizio a pagamento” nei casi restanti (molto più numerosi).

2) Sanità privata: prezzi poco più alti del ticket

Sanità privata più veloce, quindi, ma non necessariamente più costosa. Secondo l’indagine, infatti, i costi tra pubblico e privato sono sempre più allineati, con prezzi per il cittadino di poco superiori al ticket.
I costi del privato a volte sono anche minori di quelli dell’intramoenia. Per esempio, nel 2017, una visita oculistica nella Sanità privata costava circa 97 euro, in intramoenia circa 98 euro.

3) Tempi di attesa: la discriminante del regime di pagamento

Le prestazioni in regime SSN (gratuite, a meno che non sia previsto il pagamento del ticket) hanno tempi di attesa alti e in qualche caso molto alti. Secondo lo studio, nelle strutture pubbliche è raro che il cittadino debba attendere meno di 30 giorni per la visita e spesso l’attesa supera il limite anche nelle strutture private accreditate. Al contrario, se sceglie prestazioni a pagamento (sia in intramoenia nel pubblico, che per i solventi nel privato) i tempi di accesso sono molto ridotti.

La posizione della Funzione Pubblica Cgil

Secondo la Funzione Pubblica Cgil si registra “un disallineamento tra le aspettative dei cittadini e i tempi di attesa dell’offerta pubblica, così come tra i costi e il valore di mercato delle prestazioni. Di conseguenza, le poco sostanziali differenze di prezzo e le lunghe liste di attesa hanno incentivato lo sviluppo di un’offerta privata di servizi spesso concorrenziale con quella pubblica, per costo e tempi di risposta”. In altre parole, “la Sanità privata ha trovato un suo specifico posizionamento derivante dalle inefficiente del pubblico”. Lo studio, quindi, ci consegna, “una situazione dove il Servizio Sanitario Nazionale continua ad arretrare soccombendo alla concorrenza del privato”.

A parità di risorse, l’efficienza nei processi fa la differenza

Sanità pubblica VS Sanità privata: le ragioni di questa dicotomia sono diverse, affondano nelle politiche passate, nelle leggi di Bilancio… Sappiamo, però, che a parità di risorse, una buona organizzazione del lavoro unita alla digitalizzazione e all’automatizzazione di alcune procedure e dei processi, può fare la differenza, sia nella velocità con cui è possibile prenotare una visita, sia nel contenimento dei costi.

Il software gestionale medico è uno strumento fondamentale per semplificare, ridurre gli errori, velocizzare le procedure e condividere le informazioni. In definitiva, è uno dei mezzi più importanti per garantire un ottimo servizio al paziente, ad un costo ragionevole.

Per saperne di più su Sanità e Digitalizzazione ti consigliamo di leggere:

icona call center Vuoi parlare con un nostro esperto?

Chiama il numero verde 800 944 311 oppure contattaci

Chiamaci Scrivici