Fattura Digitale: il 66% del risparmio anche per i privati!

Se pensate che il risparmio dovuto all’introduzione della Fattura Digitale sia solo a favore della Pubblica Amministrazione, vi sbagliate di grosso!

Uno studio portato avanti da Gruppo Cmt, infatti, dimostra come il sistema di fatturazione elettronica abbia portato numerosi vantaggi economici anche ai privati. Per questi vi è stato un risparmio pari al 66% rispetto all’uso della tradizionale carta.

Vediamo insieme cosa è emerso dallo studio in questione.

Lo studio del Gruppo CMT sulla Fattura Digitale

Fin dal 1991, il Gruppo Cmt guida e sostiene aziende e PA durante il processo di cambiamento da cartaceo a digitale. Ebbene secondo una ricerca portata avanti proprio da questo gruppo, la fatturazione elettronica nel settore B2B porterebbe a un risparmio del 60% circa sui costi in precedenza sostenuti dalla gestione dei documenti cartacei.

Il processo di digitalizzazione è, quindi, un vantaggio a tutto tondo, sia dal punto di vista economico, sia tempistico.

Come sostiene il presidente del Gruppo Cmt, Luigi Caruso, “I vantaggi in termini di risparmi economici ed efficienza operativa sono innegabili, ma la fatturazione elettronica B2B può oggi essere rapportata a un orizzonte più ampio, come elemento strategico per le imprese che si trovano ad operare in mercati sempre più competitivi e miglioramento della qualità delle relazioni con tutti gli interlocutori”.

Lo studio pone l’attenzione, infatti, anche sul risparmio in termini di gestione, paragonando il costo contatto carta con il costo contatto digitale. Questo include diverse attività, tra cui: l’elaborazione dei dati, la delivery e la conservazione digitale.

Secondo i dati raccolti, pare che per ogni invio tradizionale del valore medio di 1,30 €, corrisponda un costo per la gestione digitale di 0,60 €.

I settori che beneficiano della Fattura Digitale

Dopo il coinvolgimento nella fatturazione elettronica della Pubblica Amministrazione e l’introduzione dell’obbligatorietà di Fatture Elettroniche verso quest’ultima, molte aziende, anche di piccole dimensioni, si sono convertite al digitale.

Questo passaggio, inizialmente obbligato, ha convinto poi le aziende a continuare a beneficiare della fatturazione digitale anche in un secondo momento, per relazioni economiche B2B.

Secondo lo studio del Gruppo Cmt, ci sono alcuni settori che hanno ricevuto maggiori vantaggi economici da questa conversione. Nel dettaglio, i settori in questione sono:

Ecco quindi che, passare all’uso della Fattura Digitale diviene un ottimo modo per risparmiare sui tempi e sui costi di gestione, per migliorare le pratiche di sollecito e recupero crediti, ma anche per accorciare la catena dei pagamenti.

Vuoi sapere come passare alla Fattura Digitale? Prova GIPO, il Software di Gestione Studio Medico!

 

 

 

icona call center Vuoi parlare con un nostro esperto?

Chiama il numero verde 800 944 311 oppure contattaci

Chiamaci Scrivici