Programmi di Gestione Pazienti e Software medici: l’importanza del Digitale nel sistema sanitario europeo

Per parlare di Sanità Digitale in Europa e per capire l’importanza dell’introduzione di tecnologie ICT come i Programmi di Gestione Pazienti nel sistema sanitario, dobbiamo prima partire dalla presentazione di un dato statistico particolarmente significativo, ovvero la percentuale della popolazione anziana in Europa.

Secondo i dati Eurostat, infatti, la percentuale della popolazione anziana (65+ anni) e molto anziana (80+ anni) in Ue dovrebbe salire rispettivamente dal 17,4% del 2010 al 30,0% nel 2060 e dal 4,7% del 2010 al 12,1% nel 2060.

Qual è la naturale conseguenza di un processo del genere? Prima di tutto, l’aumento delle patologie croniche e, conseguentemente, l’innalzamento delle spesa sanitaria 

Questo ultimo aspetto trova riscontro nell’eHealth Action Plan 2012-2020 predisposto dalla Commissione Europea a fine 2012, nel quale si registra come per i paesi membri dell’Unione Europea la spesa pubblica sanitaria sia passata dal 5,9% del PIL nel 1990 a un 7,2% del PIL nel 2010. A partire da queste stime, si considera che nel 2060 la spesa pubblica per i servizi sanitari possa arrivare fino all’8,5% del PIL.

Sicuramente si parla di una cifra che ha poco a che vedere con una logica di spending review, finalizzata al miglioramento delle condizioni di crisi economica che molti dei paesi membri hanno dovuto affrontare.

Programmi di Gestione Pazienti e Software Medici: perchè è importante investire in sistemi digitali

L’Euro Health Consumer Index (EHCI) presenta un’interessante analisi sul rapporto tra qualità delle prestazioni sanitarie e spesa complessiva in sanità. Secondo tale rapporto, in molti degli stati membri all’aumentare delle prestazioni sanitarie corrisponde una diminuzione delle spese.

E ciò è dovuto principalmente grazie a un investimento in un sistema Digitale in Sanità, dunque all’uso di software per la cartella clinica elettronica, Programmi di Gestione Pazienti e introduzione di tecnologie ICT.

Sempre secondo l’eHealth Action Plan 2012-2020 solo in Italia si andrebbe a risparmiare l’11,7% della spesa pubblica se si investisse in tecnologie. Ad esempio, l’introduzione di prescrizioni mediche digitali porterebbe il SSN a un risparmio di 2 miliardi di euro.

Tuttavia, i dati sull’investimento in Smart Care System in Italia non sono dei migliori: come abbiamo avuto modo di vedere in un precedente articolo, secondo l’Osservatorio ICT in Sanità l’investimento nel digitale risulta essere solo l’1,1% della spesa complessiva sanitaria pubblica italiana. E in un anno la spesa tecnologica per le strutture sanitarie è addirittura crollata dell’11% in un anno.

Un dato, quest’ultimo, sul quale riflettere per cominciare a investire nel settore digitale in Sanità, riducendo i costi di gestione e aumentando la qualità delle prestazioni erogate e, di conseguenza, la soddisfazione dei pazienti.


Hai una struttura sanitaria e vuoi investire in sistemi digitali come Programmi di Gestione Pazienti, gestionali medici e software per la cartella clinica elettronica? Contatta GIPO e scopri i suoi servizi dedicati alle strutture mediche.

icona call center Vuoi parlare con un nostro esperto?

Chiama il numero verde 800 944 311 oppure contattaci

Chiamaci Scrivici