Videochiamate efficaci: come prepararsi al meglio per la televisita

Nella “nuova” routine sanitaria condizionata dall’emergenza Covid-19 è entrata anche la possibilità, e talvolta la necessità, di ricorrere alla televisita, all’Ambulatorio Smart e a sistemi come GipoSmartQ, per ridurre le code in sala d’aspetto. Come abbiamo già visto, la televisita, in particolare, è una modalità innovativa di contatto tra medico e paziente che avviene a distanza: il collegamento si stabilisce online grazie ad una connessione a Internet e ad una webcam attiva. È fondamentale, infatti, che il medico possa vedere chiaramente il paziente perché la visita possa considerarsi completata con successo. Per questa ragione, ti proponiamo alcuni consigli per prepararsi alla televisita e, più in generale, per assicurarsi che le videochiamate siano efficaci permettendo sia al medico che al paziente di trarne il massimo beneficio.

Come prepararsi alla televisita: consigli per le videochiamate

La televisita può essere uno strumento molto prezioso per i pazienti, ma solo a patto che venga preparata con cura e attenzione. La fase di organizzazione della televisita, infatti, riguarda sia il medico che il paziente: entrambi devono assicurarsi di avere una connessione a internet stabile, uno strumento (pc o tablet) che sia adatto, uno spazio dove potersi posizionare che non sia rumoroso o dove è probabile essere disturbati.

Altrettanto importante è tenere con sé eventuali referti di esami fatti di recente che possono risultare utili e tutte le domande e i quesiti che si desidera porre all’interlocutore. Ci sono, poi, alcune regole da seguire per garantire che la resa della videochiamata sia buona.

La stabilità della connessione a internet e uno spazio dove non ci sono rumori di sottofondo sono i requisiti fondamentali a cui si aggiunge la necessità di posizionarsi in maniera tale che il medico possa vedere distintamente il volto del paziente.

Come fare?
La prima cosa è non mettersi mai con le spalle alla finestra, l’ideale è avere una luce frontale sul viso, sia che sia naturale (quindi con la finestra di fronte) sia con luce artificiale. 

Altrettanto importante è l’inquadratura. L’ideale è che sia di fronte al paziente che dovrebbe essere inquadrato dalla testa fino a metà del busto. Per fare ciò, potrebbe essere utile alzare il dispositivo con la webcam in maniera tale che l’obiettivo sia all’altezza del mento. Se la webcam ci inquadra da troppo in alto o da troppo in basso la figura risulta deformata e, quindi, inefficace.

televisita videochiamate

Il “galateo” delle videochiamate vale anche per la televisita

È importante, inoltre, tenere a mente alcune regole che compongono quello che possiamo definire come “il galateo” delle videochiamate e che si può applicare anche alle televisite. In primo luogo, la puntualità è richiesta per un appuntamento online esattamente come accadrebbe di persona: un eventuale ritardo è legittimo, naturalmente, ma è preferibile avvisare l’interlocutore che così può prepararsi.

Secondo aspetto da non sottovalutare è il vestiario. Sebbene la televisita di svolga da casa, è preferibile presentarsi anche in video con un outfit adeguato, esattamente come faremmo se il medico fosse presente. Ciò non significa prepararsi come per una serata elegante, anche un pigiama può andare bene se il paziente si trova costretto a letto, per esempio. Ma è sempre preferibile prestarci attenzione.

Infine è importante prestare attenzione anche ai “turni” di parola. Nelle videochiamate c’è spesso il rischio che gli interlocutori si trovino a parlare contemporaneamente vanificando l’efficacia della comunicazione: ciò può diventare un problema serio nel corso di una televisita perché può impedire al medico di ascoltare un’informazione importante o al paziente di recepire un’indicazione. È bene, dunque, attendere sempre qualche secondo prima di rispondere e assicurarsi che l’altra persona abbia concluso il discorso prima di rispondere.

Ultimo suggerimento riguarda lo sfondo delle videochiamate. Non sempre è possibile “allestire” uno spazio che sia effettivamente neutro, che è da preferire quando c’è l’opportunità. In alternativa diversi sistemi di videochiamata permettono di sfumare tutto ciò che si trova dietro al soggetto: in alcuni casi può essere la soluzione ideale, sempre meglio se concordata con il medico. 

Per il resto, l’importante è ricordare che il cuore della videochiamata è l’incontro tra medico e paziente, che richiede una certa attenzione e il reciproco rispetto. Sia che la visita avvenga online così come offline. 

icona call center Vuoi parlare con un nostro esperto?

Chiama il numero verde 800 944 311 oppure contattaci

Chiamaci Scrivici